Joseph Haydn – compositore austriaco del periodo classico viennese

Joseph haydn

Chi era Franz Joseph Haydn? Quali sono le sue opere famose? Per quale famiglia principesca ha lavorato per anni? Cosa è successo al suo cranio dopo la sua morte? Dove è sepolto?

Nacque Franz Joseph Haydn il 31 marzo 1732 a Rohrau, nella Bassa Austria. Non usava quasi mai il suo nome di battesimo. Era il secondo di dodici figli e il primogenito. Anche il fratello minore Michael Haydn è passato alla storia come compositore.

All’età di 8 anni venne a Vienna come corista di Santo Stefano e ricevette una buona educazione musicale. In questo periodo inizia già a comporre. In seguito divenne allievo e assistente del famoso insegnante di canto Nikolaus Porpora.

La svolta decisiva della sua vita avvenne nel 1761. Entrò al servizio dei principi Esterházy e divenne primo Kapellmeister del Palazzo Esterházy.

Le sue numerose composizioni, come sinfonie, opere, messe, quartetti d’archi e sonate, divennero note in tutta Europa e furono eseguite in Francia, Inghilterra, Spagna e persino in America .

Insieme a Mozart e Beethoven, è considerato il fondatore del Classicismo viennese, uno stile di musica d’arte europea.

Dopo la morte del principe Nikolaus Joseph Esterházy, l’orchestra fu sciolta e Haydn andò a Vienna come Kapellmeister principesco . Nel 1791 compose la famosa Sinfonia Paukenschlag in Inghilterra, dove soggiornò più volte per lunghi periodi. Ha anche ricevuto un dottorato onorario dall’Università di Oxford.

Opere famose sono“La creazione” e “Le stagioni” . È diventato famoso anche per il

“Kaiserhymne”, che mise in musica in onore dell’imperatore del Sacro Romano Impero Francesco II. Questo è stato considerato l'”inno imperiale austriacoufficialefino alla fine della monarchia asburgica. Nel 1922 divenne l’inno dell’allora Impero tedesco e ancora oggi è l’inno nazionale della Germania.

Nel 1793 Haydn acquistò una casa a Gumpendorf, nell’attuale 6° distretto , che sarebbe diventata anche la casa dove morì . Joseph Haydn morì il 31 maggio 1809, 9 anni dopo la moglie Maria Anna. Il matrimonio fu considerato infelice e rimase senza figli.

Il corpo di Haydn fu trasferito nella Bergkirche di Eisenstadt, ma non il suo cranio. Questo è stato separato dal corpo dopo la morte ed esaminato nel corso della “dottrina del cranio di Gallo” per confermare questa dottrina. Solo nel 1954 anche il cranio fu trasferito a Eisenstadt.

Suggerimento per i viaggi nel tempo: La Haydn-Sterbehaus in Esterhazygasse, nel 6° distretto di Vienna, può essere visitata e fornisce informazioni sulla vita di Joseph Haydn. O forse volete fare un viaggio a Eisenstadt, dove era Kapellmeister nel castello della famiglia Esterhazy?

 

 

 

 

Condividi questo post

Altri contributi

Pest in wien
Parassiti a Vienna

Parassiti a Vienna

Il termine “peste” era originariamente usato per descrivere qualsiasi malattia di carattere epidemico e letale. È quindi molto difficile, nei primi anni di vita, distinguere

Per saperne di più "

Information on data protection
We use technologies such as cookies, LocalStorage, etc. to customize your browsing experience, to personalize content and ads, to provide social media features, and to analyze traffic to our website. We also share information about how our site is used with our social media, advertising and analytics partners. Our partners may combine this information with other data that you have provided to them or that you have collected as part of using the Services (incl. US providers). You can find more information about the use of your data in our data protection declaration.

data protection
This website uses cookies so that we can offer you the best possible user experience. You can find more information about the use of your data in our data protection declaration.

Strictly Necessary Cookies
Strictly Necessary Cookie should be enabled at all times so that we can save your preferences for cookie settings.

Marketing & Statistics
This website uses Google Analytics to collect anonymous information such as the number of visitors to the site and the most popular pages. Leave this cookie enabled helps us to improve our website.

Google Tag Manager
This is a tag management system. Using the Google Tag Manager, tags can be integrated centrally via a user interface. Tags are small pieces of code that represent activitiescan track. Script codes from other tools are integrated via the Google Tag Manager. The Tag Manager makes it possible to control when a specific tag is triggered.